MUSEO LAPIDARIO MAFFEIANO
piazza Bra, 28
37121 Verona (vr)
VISUALIZZA LA MAPPA

CONTATTI
045.590087

GIORNO DI CHIUSURA
lunedì tutto il giorno

ORARI DI APERTURA
dalle 08.30 alle 14.00

MUSEO LAPIDARIO MAFFEIANO


Istituito nella prima metà del XVIII secolo il Museo Lapidario Maffeiano di Verona è il secondo più antico museo pubblico d'Europa, dopo i musei Capitolini di Roma. La visita si conclude con una passeggiata sopra i Portoni della Brà, attraverso un collegamento che supera le mura scaligere e offre una splendida veduta su una delle piazze più belle ed armoniosamente variopinte del mondo.
 
Il museo Lapidario Maffeiano di Verona fu istituito attorno alla metà del XVIII secolo per volontà del marchese Scipione Maffei, insigne uomo della cultura settecentesca veronese. Un sensibile cultore dell'antichità, che considerava le epigrafi delle "antichità parlanti", capaci di trasmettere informazioni importanti sulla storia passata in maniera semplice, diretta e visiva. Tra il 1738 e il 1749 egli completò la collezione di lapidi che apparteneva all'Accademia Filarmonica, integrandola con numerose nuove acquisizioni e ordinandola in un percorso che ripercorreva il cammino della storia: DA QUELLE LOCALI PALEOVENETE A QUELLE ETRUSCHE E ROMANE, INCLUDENDO QUELLE GRECHE E QUELLE CRISTIANE, quelle medievali e persino alcuni esemplari di provenienza araba. Realizzato su progetto dell'architetto veronese Alessandro Pompei, che fu allievo di Antonio Balestra, il Museo Lapidario sorse nello spazio compreso fra le antiche mura che congiungevano piazza Bra con la medievale fortezza di Castelvecchio, in un luogo che inizialmente era stato concepito come giardino di accesso al Teatro Filarmonico. In questi spazi l'architetto Pompei realizzò un sobrio peristilio (portico a colonne disposto lungo uno o più lati di un edificio) sorretto da colonne doriche, che si saldava armoniosamente al maestoso pronao dell'adiacente teatro Filarmonico e si estendeva fino al Palazzo della Gran Guardia, sotto il quale furono collocate le collezioni di epigrafi.

Nel 1883 il Museo Lapidario fu acquistato dal Municipio di Verona, risistemato nel 1927 subendo una radicale trasformazione architettonica cagionata da una forte riduzione del cortile, e riallestito secondo criteri moderni nel 1982. Con l'attuale sistemazione (in totale oltre cinquecento reperti) si può, seguendo la corsia di pietra centrale, ammirare le lapidi ESPOSTE NEL PRONAO DEL TEATRO FILARMONICO e passare poi nel porticato di destra; accedere ai sotterranei e, dopo essere risaliti, percorrere il porticato di sinistra. Lungo questo itinerario sono esposti tutti i materiali epigrafici romani, mentre in alcuni saloni al primo e al secondo piano dell'edificio sono conservati i materiali epigrafici greci e i materiali scultorei romani, etruschi, paleoveneti ed arabi. La visita si conclude con una passeggiata sopra i Portoni della Bra, attraverso un collegamento che supera le medioevali mura scaligere e conduce all'ottocentesco Palazzo della Gran Guardia, offrendo una splendida veduta su una delle piazze più belle del mondo.

>> Link consigliati  PIAZZA BRA | TEATRO FILARMONICO | PIZZERIE E TRATTORIE DI VERONA |


MUSEO LAPIDARIO MAFFEIANO
piazza Bra, 28
37121 Verona (vr)
VISUALIZZA LA MAPPA

CONTATTI
045.590087

GIORNO DI CHIUSURA
lunedì tutto il giorno

ORARI DI APERTURA
dalle 08.30 alle 14.00