RISO RADICCHIO E MONTE


Il Riso Nano Vialone Veronese, perla della risicoltura italiana le cui radici affondano nelle limpide acque di risorgiva che solcano la fertile pianura veronese e in una tradizione risiera che vanta origini antiche, è una varietà di riso che viene copiosamente coltivata nel territorio della Bassa Veronese. Prima in Europa ad aver ottenuto la qualifica di Prodotto IGP (Indicazione Geografica Protetta) è particolarmente indicata per la preparazione dei risotti. Da questa abbondanza di materia prima è nata nel corso dei secoli una ricca tradizione culinaria che abbina il cereale più famoso al mondo con gli altri prodotti tipici del territorio: Vino Amarone, Bisi (piselli), Tastasàl (carne fresca di maiale), Nose (noci), Tartufo nero della Lessinia, Radicchio Rosso, formaggio Monte Veronese... Combinando il Radicchio Rosso di Verona IGP con il Formaggio Monte Veronese DOP (Denominazione di Origine Protetta) e il riso Nano Vialone Veronese IGP si ottiene un risotto particolarmente squisito, che viene spesso proposto nei ristoranti tipici della città.


INGREDIENTI (PER 4 PERSONE)

320 grammi di riso Vialone Nano; 0,7 litri di brodo
400 grammi di Radicchio Rosso di Verona IGP
150 grammi di formaggio Monte Veronese DOP
cipolla, olio extravergine di oliva, burro; sale e pepe


PREPARAZIONE

Versate in una padella capiente dai bordi alti 20 grammi di olio extravergine di oliva e fatevi imbiondire mezza cipolla tritata finemente. Aggiungete il radicchio rosso tagliato fine a pezzetti, aggiustate di sale e pepe, e fatelo cuocere per circa una decina di minuti. Una volta terminato togliete il tutto e mettetelo in un piatto; versate nella padella altri 20/30 grammi di olio e fate tostare il riso. Aggiungete tutto il brodo (che nel frattempo avrete ben scaldato sino a farlo diventare quasi bollente), coprite e fate cuocere mantenedo la fiamma quasi al minimo. Fate cuocere per una decina di minuti, aggiungete il radicchio e ricoprite nuovamente. Quando la cottura è ultimata (e avete spento la fiamma), aggiungete il formaggio Monte Veronese tagliato a cubetti ed una noce di burro, lasciando mantecare per un paio di minuti. Servite il risotto guarnendo il piatto con alcune foglie intere di radicchio rosso ed accompagate con una fresca bottiglia di vino Bianco di Custoza o di vino Soave Classico.

>> Link consigliati  PIATTI TIPICI VERONESI | VINO SOAVE E RECIOTO | RISTORANTI DI VERONA |