RISOTTO ALL'AMARONE


L'Amarone della Valpolicella è una delle principali eccellenze della vinicoltura europea; un vino rosso passito secco di grande pregio a Denominazione di Origine Controllata e Garantita che viene prodotto esclusivamente nella zona della Valpolicella in provincia di Verona. Ottenuto dall’appassimento di uve estremamente selezionate e conservate in fruttai per quattro mesi, con successivo affinamento in botte per un minimo di due anni, è un vino assai longevo. Ha un colore rosso molto intenso ed un profumo che ricorda la frutta passita, il tabacco secco e le spezie. Il suo sapore è fortemente fruttato e di spiccata fragranza, con un corpo pieno e vigoroso. Utilizzandolo in cucina assieme ad un altro prodotto d'eccellenza del territorio scaligero qual'è il riso Nano Vialone Veronese IGP, si ottiene uno squisito risotto che è il piatto forte di alcuni tra i migliori ristoranti della città di Verona.
 
 
INGREDIENTI (PER 4 PERSONE)
 
320 grammi di riso Vialone Nano Veronese IGP
60 grammi di Grana Padano (o Monte Veronese stagionato)
una cipolla; 50 grammi di burro; 1 litro di brodo di carne
1 bottiglia di Amarone della Valpolicella DOCG; sale e pepe
 
 
PREPARAZIONE
 
Affettate finemente un pezzetto di cipolla e fatelo rosolare in una padella dai bordi alti con 30 grammi di burro e una foglia alloro fresco. Togliete l’alloro e aggiungete il riso; lasciatelo tostare a fiamma media per alcuni minuti, mescolando continuamente. Insaporite con una presa di sale e un pizzico di pepe nero. Versate lentamente mezza bottiglia di Amarone della Valpolicella e fatelo evaporare. Portare a termine la cottura a fiamma viva, aggiungendo il brodo caldo un poco alla volta man mano che si consuma e continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Quando il riso sarà cotto, ma ancora morbido, spegnete il fuoco e mantecate con il burro restante e formaggio Grana Padana grattugiato (o Monte Veronese stagionato). Aggiustate di sale, fate riposare il risotto per qualche minuto e servite ben caldo; accompagnate con altro formaggio grattugiato e del pane caldo appena tostato, ricordandovi di riempire i bicchieri con il vino Amarone della Valpolicella che vi è rimasto nella bottiglia.
 
>> Link consigliati  PIATTI TIPICI VERONESI | VINO VALPOLICELLA | RISTORANTI DI VERONA |