RISOTTO ALL'ISOLANA


Isola della Scala è un comune di antica origine situato nella zona meridionale della provincia di Verona, ad una ventina di chilometri dal capoluogo. Dal 1967 ospita una GRANDE FIERA DEL RISO, che viene organizzata ogni anno nelle tre settimane a cavallo tra la seconda metà del mese di settembre e la prima decade di ottobre. Si tratta della più visitata manifestazione nazionale legata ad un unico prodotto agricolo, il Riso Nano Vialone Veronese I.G.P. (primo riso in Europa ad aver ottenuto l’Indicazione Geografica Protetta) a cui partecipano 500mila visitatori ed oltre 150 espositori provenienti da tutta Italia. Riso che è sempre accompagnato dagli ottimi vini del territorio, da serate con musica e spettacoli di cabaret, da convegni, visite guidate e mostre tematiche. Nei vari stand il cereale più noto al mondo viene cucinato in ogni possibile ed immaginabile declinazione, ma soprattutto seguendo la ricetta del Risotto all'Isolana, riconosciuta con un atto ufficiale del sindaco del paese il 6 aprile 1985.
 
 
INGREDIENTI (RICETTA UFFICIALE DEL 1985)
 
1 chilogrammo di Riso Vialone Nano Veronese I.G.P.
200 grammi di vitello magro; 200 di lombata di maiale
150 grammi di burro; 140 grammi di formaggio grana
2 litri di ottimo brodo; pepe, sale, cannella e rosmarino
 
Tagliare la carne a dadini, condire con sale e pepe macinato fresco e lasciare riposare per un'ora. Fondere il burro, mettere un rametto di rosmarino, rosolare bene la carne. Cuocere a fuoco lento fino a completa cottura della carne, quindi togliere il rosmarino. Fare bollire il brodo, aggiungere il riso mondato, cuocere per 20 minuti a fuoco lento, fino a quando il riso avrà assorbito tutto il brodo. Unire al riso il condimento fatto in precedenza e completare il risotto con formaggio profumato di cannella. Accompagnare con una bottiglia di vino Valpolicella Superiore o Valpolicella Ripasso.
 
 
INGREDIENTI (RICETTA DELLA MAMMA 4 PERSONE)
 
320 grammi di Riso Vialone Nano Veronese I.G.P.
100 grammi di vitello magro; 100 di lombata di maiale
50 grammi di burro; 50 grammi di formaggio grana
0,7 litri brodo di carne; pepe, sale, cannella e rosmarino
 
Mettete in una padella 30 grammi di burro con un piccolo rametto di rosmarino e scaldate a fuoco lento. Quando il burro sarà dorato, togliete il rosmarino, mettete la carne tagliata a pezzetti ed alzate il fuoco. Rosolate la carne, insaporendola con pepe nero, sale e una spruzzatina vino bianco, quindi abbassate il fuoco e completate la cottura. In una pentola a parte mettete il brodo e, con fuoco sostenuto, portatelo sino ad ebollizione; versate il riso e con un mestolo di legno muovetelo dal fondo, quindi coprite la pentola. Quando l’ebollizione riprende abbassate il fuoco al minimo, ricoprite la pentola e lasciate cuocere per una quindicina di minuti; a questo punto unite circa metà del condimento, mescolate bene e lasciate che la cottura del riso si completi. Quando levate la pentola dal fuoco unite il condimento rimanente, il formaggio Grana Padano e gli ultimi 20 grammi di burro. Mescolate il tutto con estrema delicatezza e servite ben caldo con una leggera spolverata di cannella e di pepe nero appena macinato.
 
>> Link consigliati  | PIATTI TIPICI VERONESI | VINO VALPOLICELLA | RISTORANTI DI VERONA |