TORTA RUSSA


La Torta Russa o Torta di Verona è uno squisito dolce tipico veronese, che consiste in un guscio di pasta sfoglia farcito con un impasto a base di mandorle e amaretti. Secondo alcuni prende il nome dalla sua particolare forma che ricorda un colbacco (usanka), il copricapo caratteristico dei popoli russi, armeni e afghani; secondo altri dal suo essere stata inventata da un pasticcere veronese che lavorava sulle navi da crociera nei mari del nord. Rispetto agli altri dolci tipici è un prodotto abbastanza recente, le cui origini risalgono alla metà del secolo scorso. Economico e semplice nella preparazione, ma molto saporito e particolare nel gusto, ha trovato sin da subito una grande diffusione divenendo in pochi decenni uno dei dolci più preparati dalle mamme e dalle nonne di Verona.
 
 
INGREDIENTI (PER 8/10 FETTE)
 
una confezione di Pasta sfoglia (da 230/250 grammi)
90 grammi di burro; 3 uova; 150 grammi di zucchero
01 fiala di aroma al rum; 1/2 fiala di aroma mandorla
50 grammi mandorle sbucciate; 100 grammi amaretti
50 grammi di farina 00 e 50 grammi di amido di mais
08 grammi di Lievito per dolci; sale e zucchero a velo
 
 
PREPARAZIONE
 
Fate ammorbidire il burro; frullate gli amaretti e le mandorle fino a renderli una polvere sottile. Setacciate l’amido di mais, la farina e il lievito; uniteli al trito di mandorle e amaretti. Stendete la pasta sfoglia con un matterello e bucherellatene la superficie con i rebbi di una forchetta. Rivestite con la carta forno una tortiera (diametro circa 20 centimetri) e adagiatevi la pasta, avendo cura di lasciare i bordi abbastanza alti. Rompete le uova separando i tuorli dagli albumi. Con 100 grammi di zucchero lavorate il burro e con gli altri 50 grammi di zucchero lavorate i tuorli. Unite i due composti e mescolate bene, aggiungendo un pizzico di sale, la fiala di aroma al rum e mezza fiale di aroma alla mandorla. Aggiungete le mandorle e gli amaretti tritati, la farina, l’amido e il lievito. Continuate a mescolare fino a rendere omogeneo l’impasto. Unite delicatamente gli albumi montati a neve, muovendo la spatola dal basso verso l’alto. Versate il composto nella tortiera con la pasta sfoglia; livellate a piacere e piegate i bordi della pasta sfoglia verso l’interno. Infornate e cuocete per 50/60 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi. Trascorso questo tempo, spegnete il forno e lasciate il dolce ancora nel forno per una ventina di minuti. Servite a temperatura ambiente, ornando la torta con una leggera spolverata di zucchero a velo e accompagnado con un bicchiere di vino Recioto Bianco di Soave.
 
>> Link consigliati  | PIATTI TIPICI | VINO SOAVE E RECIOTO | MONUMENTI E CHIESE DI VERONA |